Malinconico a RPZ: “Prima categoria difficile, girone duro ma non ci poniamo limiti”

Campionato ai nastri di partenza, il Real San Gennarello è pronto a scendere in campo contro Junior San Cipriano per inaugurare il suo primo campionato di Prima Categoria, reduce da una stagione – la prima della storia della società – a dir poco trionfale.

Ai microfoni di Radio Punto Zero, durante la trasmissione “A Suon Di Gol”, condotta da Fabio Tarantino, è intervenuto il nostro vice presidente, Giuseppe Malinconico, per un’intervista:

Presidente e vice presidenti giovanissimi. Dove, come e quando è nata l’idea di fondare questa squadra e come si gestisce una società a questi livelli?

“L’idea è nata quasi due anni fa – svela Malinconico – Con il presidente siamo amici di infanzia, volevamo creare qualcosa di bello per valorizzare l’immagine del nostro paese. A San Gennarello erano più di 40 anni che mancava una squadra di calcio. Non è facile gestire una squadra, nemmeno a questi livelli, però grazie alla passione per questo sport tutto è possibile. I sacrifici ci sono, è normale, ma quando vieni ripagato sul campo non c’è soddisfazione più bella”.

Primo anno di fondazione e subito promozione in prima categoria e coppa vinta nella finale a Nocera. Dove vuole arrivare il Real San Gennarello?

“Il primo anno è stato fantastico. Non ci aspettavamo di vincere subito così tanto. Dove vogliamo arrivare? Chi lo sa. A noi piace sognare. L’obiettivo chiaramente è quello di scalare sempre più gradini. Vedremo dove saremo tra qualche anno. Per adesso testa bassa e pensiamo alla prima categoria che è un campionato difficile”.

Sabato debutto in campionato contro Junior San Cipriano. Tanti movimenti in fase di mercato per rinforzare la rosa, qual’è l’obiettivo per quest’anno?

“Si, ci stiamo preparando per il debutto di domenica. Siamo capitati in un girone difficile, ci sono tante squadre attrezzate per fare bene e tentare di salire di categoria. Noi abbiamo fatto il possibile sul mercato per mettere nelle migliori condizioni il nostro mister per fare bene. Sono stati fatti tanti sacrifici, speriamo di raccogliere i nostri frutti. L’obiettivo chiaramente è quello di restare tra le prime in classifica e magari centrare un posto per i playoff”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.